Regalo solidale antibiotici


La polmonite è letale per i bambini che non possono essere vaccinati e curati. Eppure basterebbe un trattamento a base di antibiotici per salvare tante piccole vite!

Potrai inviare simbolicamente il tuo regalo a chi desideri con una cartolina cartacea o digitale (il “regalo online”). Scegli la grafica del biglietto e scrivi il tuo personale messaggio di auguri. Con il regalo online puoi indicare l’ora e il giorno in cui far recapitare la cartolina digitale via email! Se preferisci la cartolina cartacea, l'ordine sarà preparato entro 5 giorni lavorativi e poi verrà spedito. Potrai scegliere per la spedizione l'opzione "standard" (con Posta Prioritaria PRO1 di Poste Italiane): i tempi di consegna sono quelli di Poste Italiane e con l'avvicinarsi del periodo natalizio potrebbero allungarsi. Per non correre rischi, scegli il regalo online oppure il corriere. Ti consigliamo l'opzione "corriere", infatti, se desideri monitorare la spedizione e consegnare il tuo regalo più velocemente. Potrai scegliere tra “Corriere”, con consegna in circa 4 giorni lavorativi, e “Corriere espresso”, con consegna in 2 giorni lavorativi.

Qualunque sarà la tua scelta, con un Regalo Solidale Save the Children è felice chi lo fa, chi lo riceve e chi lo vive perché grazie al tuo dono può avere un futuro migliore!
18,00 €
Incl. 0% tasse
  • La scelta più veloce ed ecologica!

  • Lavoreremo il tuo ordine in 5 giorni lavorativi.

  • Sostieni questo intervento con una semplice donazione.

La descrizione dell’aiuto fornito da Save the Children è esemplificativa. La donazione aiuterà tutti i bambini raggiunti dai programmi di Save the Children.

Regala di più, salva altri bambini

Altri regali salute e nutrizione


CAMBIAMO IL LORO FUTURO

Quando Fatchima è arrivata in ospedale aveva 14 mesi e pesava solo 5 chili, il peso che ci si aspetterebbe per un bimbo di 2 mesi. La bambina soffriva di grave malnutrizione e rischiava di non sopravvivere.

Grazie al lavoro dei medici del centro gestito da Save the Children in una sola settimana il suo peso è aumentato di oltre un chilo. Le cure ricevute le hanno salvato la vita. Oggi Fatchima è una bambina sorridente, e sua madre Maria è un supporto per le altre madri della comunità.

Nel mondo ogni 5 secondi muore un bambino sotto i 5 anni. La malnutrizione è la concausa di quasi la metà di queste morti.
Un bambino malnutrito è un bambino vulnerabile, che viene facilmente attaccato da infezioni e malattie. Un bambino malnutrito spesso non riesce a diventare un adulto.

In 100 anni di lavoro sul campo abbiamo sviluppato azioni in grado di prevenire e curare la malnutrizione: i nostri "interventi salva-vita".

Nel 2018 abbiamo raggiunto 2,7 milioni beneficiari con i nostri programmi di salute e nutrizione.




Immagine esemplificativa

Benefici fiscali

Tutte le donazioni a Save the Children godono di benefici fiscali, devi solo scegliere se dedurre o detrarre l'importo donato.


Essendo Save the Children sia una ONG - Organizzazione Non Governativa riconosciuta idonea già ai sensi della legge n. 49 del 26/02/1987 – e della successiva L. 11 agosto 2014, n.125 – che una ONLUS - Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale ai sensi del D. Lgs. n. 460/97 - il privato o l'impresa che effettuano una donazione possono decidere liberamente il trattamento fiscale di cui beneficiare. A seconda della normativa applicata alla donazione, le agevolazioni previste sono infatti differenti e non sono cumulabili tra loro.

Per le donazioni effettuate da persone fisiche dal 1° gennaio 2018 sono previste due possibilità:

  • detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato, fino ad un massimo di 30.000,00 euro annui;
  • oppure dedurre dal tuo reddito le donazioni per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato.

Se non sai qual è la soluzione più adatta a te, rivolgiti al tuo consulente di fiducia o al tuo CAF.

Ogni anno, intorno al mese di marzo, ti invieremo il riepilogo delle donazioni effettuate l'anno precedente, ma ti ricordiamo di conservare l'estratto conto della carta di credito (per donazioni con carta di credito), l'estratto conto del tuo conto corrente (bancario o postale) in caso di donazioni mediante bonifico, la ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale.